Fake Fjallraven Kanken - Italia Online Outlet

Fake Fjallraven Kanken - Trova l'articolo adatto al tuo stile, fino al 50% di sconto. Acquistare ora.

I pantaloncini della divisa home sono bianchi con bordo fake fjallraven kanken rosso, più elaborati i calzettoni che presentano il risvolto rosso da cui parte una grafica a righine orizzontali, Anche qui sul retro è ricamato il cannone, Come di consueto la casacca è prodotta in due versioni, Authentic e Replica, la prima ha una vestibilità molto aderente, incorpora la tecnologia traspirante ACTV di Puma e il taping interno che offre una stimolazione delle fasce muscolari durante il match, La nuova maglia away è stata presentata in occasione dell’Emirates Cup disputata contro il Benfica, Si distingue per i due toni di blu, chiaro in alto e gradatamente più scuro verso il basso, La sfumatura è composta da numerose sagome dell’iconico stemma del club, un motivo grafico ripreso anche sulle spalle e sulle maniche..

Il colletto è a girocollo e sul retro è personalizzato dal cannone ricamato, Gli sponsor, così come i nomi e i numeri, sono tutti in bianco, Il blu è un colore che i Gunners hanno utilizzato in trasferta fin dal 1892, nel corso della storia è stato poi ripreso più volte, fake fjallraven kanken Non è la prima volta che compaiono anche due tonalità di blu, era stata Nike negli anni ’90 a sfoderare questa soluzione cromatica, I pantaloncini sono blu con finiture più chiare, anche i calzettoni riprendono le due cromie con una grafica sfumata a righine orizzontali..

Colori nero, fake fjallraven kanken grigio e rosa per la terza divisa, svelata a Sidney, precisamente a Fort Denison Island, dai calciatori Olivier Giroud, Laurent Koscielny, Alexandre Lacazette, Nacho Monreal, Mesut Ozil e Petr Cech, Si è trattato di un evento speciale svoltosi in varie città del mondo, infatti per la prima volta Puma ha svelato contemporaneamente le terze divise di 23 club sponsorizzati, Tutti i kit sono accomunati dall’ anima scura e feroce abbinata al brio di un colore vivace in contrasto, Un modo per dare a tutti i giocatori e ai loro tifosi la forza di uscire dal loro territorio senza mai aver paura di affrontare gli avversari nei loro stadi..

Per l’Arsenal la maglia è costruita con un colletto simil-polo chiuso dai bottoni e acceso da un bordo rosa acceso che ricopre anche lo stemma sul petto e gli sponsor. Le spalle e le maniche sono colorate di nero, mentre il corpo è grigio scuro. Sul pannello posteriore ritroviamo il cannone a sovrastare la stampa di nomi e numeri riempiti di bianco. I pantaloncini sono neri con una bnda rosa sui lati, i calzettoni mischiano il grigio al nero come sulla casacca. Per i portieri la nuova maglia home è verde scuro con inserti più chiari sulle spalle e sulle maniche. Il colletto è a girocollo e sul retro è apposto il mitico cannone. I pantaloncini e le calze sono in tinta con la casacca.

Noi siamo le leggendarie maniche bianche, Noi siamo quelli che scelgono sempre il cannone quando giocano a Monopoli, Noi siamo quelli che conosciamo il vero “Dennis the menace”, Non è un cartone, ma un genio, Noi siamo quelli fake fjallraven kanken che chiamiamo nostro zio Arsène, anche se il suo nome è John, Noi siamo THE ‘Invincibles’ anche mentre giochiamo con degli amici di domenica, Noi siamo quelli che dal 1919 non sono mai passati in seconda divisione, Noi siamo i 228 goal di Thierry Henry, Noi siamo quelli che non sbagliano mai ma sono sempre Wright, Noi siamo quelli che vanno in moto con il casco di Petr Cech, Noi siamo i 13 volte campioni, Dal 1886… NOI SIAMO L’ARSENAL..

Digerita la pesante delusione per la mancata promozione in Serie B, sfumata con la sconfitta nella finale play-off contro il Parma, l’ Alessandria ha iniziato la nuova stagione con un nuovo sponsor tecnico e con la presentazione delle nuove maglie 2017-2018. A partire da questa stagione e per i prossimi tre anni, infatti, il brand emiliano Erreà prende il posto di Acerbis nella fornitura del materiale tecnico della squadra piemontese. La prima maglia dell’Alessandria ritorna al classico e dopo il design caratterizzato dalla croce sfumata della passata stagione, il vero protagonista torna ad essere il grigio. Il modello proposto da Erreà presenta un colletto a Y chiuso da un lembo nero e rifinito da un bordino in una tonalità più scura di grigio che circonda la parte posteriore. All’interno del colletto è presente la croce comunale rossa, circondata dalla scritta “1912”, data di fondazione del club.

Stesso gioco di tonalità fake fjallraven kanken per i bordo manica, che si abbinano all’orlo del colletto e a una striscia laterale che attraversa la maglia dall’interno delle maniche fino al bordo inferiore. L’evocativo stemma della società piemontese è cucito sul petto, accanto al logo di Erreà che si colora di grigio per preservare l’estetica classica della nuova maglia, Sul retro della casacca sono applicate le stampe di nomi e numeri in nero, mentre dietro al colletto è ricamata la scritta “Grigi”..

La maglia vista in campo appare molto più scura rispetto alle immagini lanciate da Erreà e va sottolineato che le numerazioni nere su grigio scuro in televisione sono di difficile lettura, forse un bordo bianco potrebbe favorirne la visibilità, I pantaloncini sono neri, con un sottile orlo grigio, mentre i calzettoni, arricchiti dal ricamo del monogramma del club posto sul retro, sono grigi con bordo nero, o a colori invertiti in base alle necessità, Nessuna novità cromatica per quel che riguarda la seconda maglia, che rimane rossa come nelle ultime stagioni, La casacca è realizzata sullo stesso disegno della versione home, con il colletto a Y grigio coordinato ai bordi delle maniche e alla striscia che scorre fake fjallraven kanken lungo i fianchi..



Messaggi Recenti